Davide Trabucco

Artista. Il suo lavoro è stato esposto in gallerie ed istituzioni pubbliche come Trienal de Arquitectura de Lisboa (2019), Palazzo Reale, Milano (2019), Galeria de Arquitectura, Porto (2018), Togliatti Art Museum, Russia (2018), Unfolding Pavilion, Venice Architecture Biennale (2018 and 2016), Museo di Castelvecchio, Verona (2017). Ha lavorato su commissione per clienti privati come Kartell, Fondazione Prada e Fornasetti.

“Copie Serie Profanazione”

Utilizzare le cose di altri significa lavorare con l’inesauribile possibilità espressiva che queste contengono, perché sono oggetti ancora desiderosi di essere riconosciuti, guardati e non dimenticati.  La copia ci lega in modo indissolubile al tempo, perché prevede che abbiamo un ricordo di queste cose. La serie è la ricerca incessante sulla stessa cosa, al fine di scovarne il senso più profondo.  La profanazione rimane l’unico modo che abbiamo per proiettare e restituire queste cose di altri al tempo in cui ora viviamo.